In merito a quanto in oggetto il Consiglio dell’Ordine Nazionale dei tecnologi alimentari ha approvato la modifica, in deroga al Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n.24 del 31.12.2013, all’attività di formazione per l’anno 2021; più precisamente la riduzione del numero dei crediti formativi da  un minimo di 10 a  5  e la  possibilità  di svolgerli tutti in modalità  di formazione a distanza (FAD), nel rispetto delle prescrizioni stabilite per contrastare il diffondersi del coronavirus.

Pertanto i professionisti per i quali il 2021 rientra nel triennio formativo, dovranno certificare il conseguimento di 30 CFP invece di 35, mentre per coloro che computano il triennio annoverando il 2020 e il 2021 dovranno conseguire 25 CFP.