IL CONSIGLIO DI DISCIPLINA

Ai sensi del DPR 137 del 07 agosto 2012, gli ordinamenti professionali devono prevedere l’istituzione di organi a livello territoriale, diversi da quelli aventi funzioni amministrative, ai quali sono specificamente affidate l’istruzione e la decisione delle questioni disciplinari e di un organo nazionale di disciplina. La carica di consigliere dell’Ordine territoriale o di consigliere nazionale è incompatibile con quella di membro dei consigli di disciplina nazionali e territoriali. L’Ordine dei Tecnologi Alimentari del Veneto e Trentino Alto Adige ha richiesto al Ministero della Giustizia di estendere la giurisdizione del Consiglio di disciplina dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari della Lombardia e Liguria anche ai propri iscritti. Pertanto, questa è la composizione decisa dal Presidente del Tribunale di Milano il 24 gennaio 2014:

Componenti effettivi del consiglio di disciplina in carica per il triennio 2014-2017

  • Lorenzo Aspesi
  • Simona Corti
  • Raffaele Dell’Acqua
  • Piero Ferrari
  • Donatella Preatoni
  • Roberto Enrico Ravarotto
  • Andrea Ravasio

Componenti supplenti:

  • Antonio Vercellesi
  • Alberto Commessatti